schola de devozion

Schola de Sant'Alvise

SESTIER DE

 CANAREGIO

Nel 1402 la Confraternita de Sant'Alvise costruž in campo Sant'Alvise, giusto accanto alla chiesa di Sant'Alvise, un edificio quale sede della schola; il Tassini (1885, p.116) segnala che l'iscrizione a questa Confraternita era riservata alla sola categoria dei cittadini originari.

L'edificio venne restaurato nel 1608, come ricorda l'iscrizione sull'architrave del portale timpanato, nella sala terrena era conservata una pala d'altare San Luigi in abito episcopale e un ritratto opera del Tintoretto e lungo le pareti otto dipinti eseguiti nel 1508 da Marco Veglia; nella sala superiore stava una tavola di San Luigi eseguita dalla scuola di Marco di Tiziano.

Caduta la Repubblica, la Confraternita venne soppressa in seguito agli editti napoleonici del 1806, e l'edificio della schola ne seguž il triste destino, venendo trasformato dapprima in deposito di legname e quindi annessa all'oratorio.

Sul portale laterale della chiesa, vicino alla schola, si possono osservare, scolpiti sulla faccia interna degli stipiti marmorei, il monogramma della Confraternita, costituita dalle iniziali "S A" sormontate dalla corona regale.

Due piccole immagini del Santo, scolpite in rilievo, compaiono ai lati della porta sita fra la Scuola e la chiesa.

 


 

la facciata della Scuola altorilievo di Sant'Alvise

 

 
il monogramma della Scuola  

 

CONTRADA

SAN MARCUOLA

CAMPO

SANT'ALVISE

<< torna indržo